classica

Lezione 1 classica

Categoria:

Descrizione prodotto

Lezione 1

Cominceremo dall’impostazione, vedremo la postura del corpo, come tenere il plettro e la giusta posizione delle dita che sono cose fondamentali da sapere prima di cominciare a fare qualsiasi cosa con la chitarra.Vedremo anche come si dispongono le note più importanti sulla chitarra.Quindi, per questa lezione non emetteremo delle note, ma comunque imbraccerai la tua chitarra nel modo corretto e scoprirai delle cose interessanti.Vedrai comunque che passeremo dalla teoria alla pratica in modo velocissimo… PROMESSO! 😉

La Posizione Corretta

Posizione da SedutiCi sono 2 posizioni per suonare da seduti, una “Classica” e una detta “Casual”. Oggi vediamo quella che userai tu, ovvero, la posizione casual.Consigli:

  1. La chitarra deve essere supportata dalle gambe

  2. La tua schiena deve essere rilassata ma dritta

  3. Inclina leggermente la chitarra indietro

Può succedere all’inizio che ti inarchi in avanti per vedere le note che stai facendo. Ovviamente sei proprio all’inizio, quindi va bene un po’ ma cerca di non inarcarti troppo in avanti ok?

 

Posizione in Piedi

Consigli:

  1. Regola la tracolla in modo che la chitarra sia posizionata a metà del corpo (quando comincerai a suonare bene allora potrai regolarla in base a come ti senti)

  2. Inclina il manico della chitarra leggermente verso l’alto

  3. Posiziona la tua mano destra sopra il ponte (dove finiscono le corde nel corpo della chitarra)

  4. Le braccia devono formare gli angoli che vedi nella foto, il braccio sinistro deve essere più piegato rispetto al destro

  5. Il braccio destro teso deve finire sotto l’altezza delle corde della chitarra

La Posizione della Mano Sinistra

Cerca di tenere i polsi e le mani rilassate, durante i primi esercizi probabilmente potrebbero farti male i tendini del polso e le dita. E’ normale che succeda e prima o poi succede a tutti, quando succede è necessario fermarsi e riposare la mano e riprendere qualche minuto più tardi.

E’ importante tenere le “dita a martello” (l’ultima falange deve essere perpendicolare al manico) come è indicato nella foto. Ovviamente ti consiglio di avere unghie corte, sia per riuscire a tenere le dita a martello (e quindi suonare meglio), sia per non rovinare la chitarra.

Il pollice dietro si sposterà a seconda dell’accordo che formiamo. In linea di massima se suono un accordo senza barrè il pollice avvolge il manico, mentre con il barrè premo al centro (in altezza) del retro del manico.

La Posizione della Mano Destra

Il modo corretto per tenere il plettro è quello nella figura con la mano in verticale. Il plettro va tenuto tra l’indice e il pollice.

Sbagliare a tenere il plettro vuol dire non riuscire più in futuro a migliorare e ad eseguire alcune tecniche, soprattutto quelle avanzate, quindi assicurati di tenerlo come nelle foto.

Il plettro, come vedi nella figura con la mano e la chitarra, deve colpire più o meno in modo perpendicolare le corde. Basta sfiorarle, non serve andare troppo in profondità.

Tutte le Note

La prima corda, quella più fina, la trovi in alto in questo schema:

(dacci solo un’occhiata, non ti serve memorizzarle tutte)

Le Corde

Questa parte è fondamentale e dovrai conoscere quello che ti sto dicendo a memoria perchè stiamo parlando di cose importantissime su cui si basa tutto ciò che andremo a vedere più avanti, ok?

Bene, cominciamo vedendo una rappresentazione del manico della chitarra, come puoi notare ti ho indicato le note delle corde e anche la numerazione corretta (dalla più fina alla più grossa).

Puoi notare che il manico è diviso in “sezioni” che si chiamano Tasti. I tasti, nella maggior parte delle chitarre, sono 20, le chitarre elettriche solitamente ne hanno di più, da 21 a 24.

Di fianco ho numerato i tasti, perchè spesso sentirai dire “suona la sesta corda al quinto tasto” ad esempio. Le corde sono numerate dalla più alta di tonalità (la più fina), alla più bassa di tonalità (la più grossa).

Le note delle corde dalla sesta alla prima sono: MI, LA, RE, SOL, SI, MI. Come vedi la prima e la sesta sono tutte e due MI, solo che uno è un MI basso e l’altro si dice “MI cantino” (la prima corda, la più fina e più alta di tonalità).

Bene, adesso memorizza lo schema, memorizza le note.

Molto bene, stai andando alla grande, adesso hai capito le cose più importanti che stanno alla base di tutto, da adesso in poi possiamo parlare in “chitarrese” 😀

Complimenti!

Sei solo al primo passo! Non hai idea di quello che stai per fare nei prossimi minuti.

Continua così 😉

Ripassa un attimo tutto quanto e poi clicca qui per passare alla LEZIONE 2!

DONAZIONI E SOSTENITORI

 “La musica è necessaria alla vita.

Può cambiarla, migliorarla

e in alcuni casi
addirittura salvarla.

 SOSTIENICI

ANCHE UN PICCOLO CONTRIBUTO
PUÒ FARE LA DIFFERENZA.

Quanto Desidera il Tuo Cuore

5 – 10 – 20 euro

supporta

lo sviluppo ed il mantenimento

con una donazione a:

cva-musica.it

carte_credito-paypal-436x130

GRAZIE

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Scrivi la prima recensione per “Lezione 1 classica”